mercoledì 29 aprile 2020

IL PRESIDENTE DELLA VIRTUS GORLE: Marco Tucci


Facciamo oggi due chiacchiere con il nostro Presidente, Marco Tucci che in breve ci racconta la nascita della Virtus che compie trent’anni e ci anticipa gli obiettivi futuri della società.

Senza Marco non ci sarebbe stata la Virtus, senza la Virtus mancherebbe quello spazio di gioco, divertimento, agonismo, gioia, delusione che tutti i nostri giocatori, dalla C Silver al più piccolo dei minicestisti, a tutti gli ex giocatori che hanno vestito la maglia bianco-verde, hanno  a disposizione  a Gorle!


Nome (e cognome) e soprannome
Marco Tucci, soprannome Tux

Ruolo in società?
Presidente

Trent’anni di Virtus Gorle: ci racconti da dove è venuta l’idea e gli inizi?
Nel lontano 1989 decido di organizzare, con alcuni miei amici per lo più universitari che studiavano alla biblioteca May in città alta e appassionati di basket come me, un torneo amatoriale con discreto successo di partecipazione. Sulle ali dell’entusiasmo decidiamo così di proseguire l’esperienza costituendo una società con sede a Gorle vista la concomitante disponibilità di una bellissima e nuovissima palestra, da poco ultimata.

Ci racconti la tua più grande emozione da Presidente o un aneddoto particolare?
Di emozioni ne ho avute veramente molte... Gioie e dolori equamente distribuiti ma affrontate con positività e voglia di fare sempre bene e migliorare.

Come proseguirà la Storia della Virtus, secondo te?
La Virtus porrà sempre di più maggiore attenzione al settore giovanile che nelle nostre intenzioni dovrà crescere in modo determinante in qualità e numeri così che le prime squadre possano essere negli anni il palcoscenico nel quale inserire i nostri giovani migliori.

Dove saremmo arrivati se non si fosse interrotto il campionato?
Visti i risultati delle ultime partite ci saremmo salvati senza play out!

Quale aspetto ti manca di più del vivere il campo?
Mi mancano i miei ragazzi, le partite settimanali... il “terzo tempo” con i miei collaboratori ormai cari amici e i giocatori della squadra.

Come sarà la tua reazione rivedendo una partita dal vivo dei tuoi giocatori?
Penso proprio che mi commuoverò...

Grazie Pres. Aspettiamo tutti il momento di tornare sul parquet del PalaLovato. Per ognuno di noi, come per te, sarà un’emozione speciale!