venerdì 10 aprile 2020

6 DOMANDE A BRANDON FEDERICI E LAURYNAS KIRLYS

6 Domande ai nostri stranieri

Laurynas Kirlys e Brandon Federici sono stati gli innesti stranieri di fine girone d'andata nella nostra prima squadra. Il loro innesto ha dato quella spinta in più per la rincorsa alla salvezza diretta o più in alto.
Chiaramente non lo sapremo mai, ma abbiamo chiesto ai ragazzi di descriverci la loro esperienza a Gorle.

      1) Come vi siete trovati a Gorle? Tracciate un bilancio della vostra breve esperienza?
      2) Com’è stata l’esperienza agonistica? come giudicate campionato, squadra, staff tecnico e dirigenti?
      3) Nella vostra permanenza a Gorle, avete fatto qualche piccolo viaggio nel nord Italia: qual è a vostra città preferita?
      4) Come sapete Bergamo è una città in quarantena, per il COVID-19. Com’è la vostra situazione in USA / Lituania?
      5) Cosa vi manca dello spogliatoio e della partita?
      6) Vi piacerebbe tornare a giocare a Gorle?

      1) Laurynas: Mi sono trovato benissimo a Gorle, nonostante sia stato lì solo un paio di mesi, ma tutti mi hanno accolto molto bene e mi hanno fatto sentire come a casa. La città era molto bella e calma, il posto perfetto per vivere e giocare a basket.
      Brandon: mi sono trovato molto bene a Gorle, anche se il campionato è finito prima di quanto avremmo voluto. Ma ho fatto delle buone amicizie che il coronavirus non mi porterà via di sicuro.

      2) L.: mi è veramente piaciuto lo staff e la squadra e mi mancano molto. Penso che se rimarremo con lo stesso roster, vinceremo il campionato.
      B.: L'esperienza è stata molto importante dal punto di vista agonistico: tutte le squadre avevano un buon talento in generale e questo faceva si che le partite fossero molto divertenti. Riguardo lo staff tecnico e i dirigenti, non avrei potuto chiedere di meglio 

      3) L.: Il nord Italia è un posto meraviglioso in cui vivere e da visitare. Difficile dire quale sia il mio luogo preferito, ma mi sono piaciuto molto i laghi, specialmente il Lago di Garda.
      B.: La mia città preferita è sempre Milano, ma io e Laurynas abbiamo fatto qualche piccolo viaggio al lago d'Iseo, Brescia, tutto intorno al Lago di Garda, Verona, Trento, e finalmente Venezia. Di queste città mi è piaciuta molto Verona.

      4) L.: La situazione è ben sotto controllo qui in Lituania: abbiamo avuto solo mille casi perchè vedendo la 
      situazione in Italia il nostro primo Ministro ha avviato presto le procedure di quarantena. Ci sono diverse regole, come non uscire in gruppo o limitarsi a due persone per passeggiare, ma molte persone non prendono seriamente la cosa ed escono per incotrare gli amici.
       B.: Negli Stati Uniti la situazione diventa peggiore ogni giorno, ma con le restrizioni di quarantena, speriamo che tutto torni presto normale. Secondo me, abbiamo almeno ancora due mesi prima di liberarci dal virus.

      5) L.: Come dicevo già prima, mi mancano tutti molto; mi mancano molto anche le partite, ma guardo a questa situazione in modo ottimistico. Adesso è il tempo migliore per riposarsi, curare i piccoli infortuni e migliorare come giocatore per la prossima stagione.
      B.: Dello spogliatoio mi mancano di più i personaggi della squadra: non importava la situazione o il giorno, i compagni avevano sempre un sorriso ed erano sempre pronti allo scherzo. Della partita mi manca molto l'opportunità di competere e anche durante allenamento

      6) L.: Si, spero di vedervi tutti la prossima stagione
      B.: Forse tornerò a Gorle quando finisce tutto di questo caos...mi sento come se ci fosse qualche affare da completare ;-)

      Grazie a Brandon e Laurynas e speriamo di rivederli in maglia Virtus!    

     🏀🏀💚💚🏀🏀